Il PD si sveglia su Amedeo Matacena: “Mettiamo fine alla sua latitanza”

Advertising

“Tra un’ora a Reggio Calabria si celebrera’ una nuova udienza del processo Breakfast: quello che vede imputato, tra gli altri, Claudio Scajola per procurata inosservanza della pena a favore di Amedeo Matacena, latitante ormai dall’estate del 2013. Rivolgo un accorato appello ai Ministri Orlando e Gentiloni affinche’ nel prossimo Consiglio dei Ministri del 15 Gennaio portino il trattato di Cooperazione giudiziaria tra Italia ed Emirati, sottoscritto dalle parti il 16 di Settembre 2015″.

Lo afferma Davide Mattiello (Pd), componente della Commissione Antimafia.

“Questo passaggio – aggiunge – e’ la necessaria premessa alla ratifica parlamentare, che auspico possa poi avvenire a stretto giro. Porre fine ad una latitanza del genere e’ un modo concreto per testimoniare la volonta’ della politica di contrastare i sodalizi mafiosi, un modo concreto per stare al fianco di magistrati e forze dell’ordine: perche’ ci sono cose che devono essere fatte da Forze dell’ordine e Magistratura e cose che devono essere fatte dalla politica. Sarebbe davvero un bel segnale che nello stesso CdM in cui si decreta l’abolizione del reato di clandestinita’, si desse una svolta su questa questione delle latitanze: due modi per ribadire che giustizia e diritto possono camminare insieme.

(ANSA)