Il “permesso” di fine anno di Nicola Adamo

Advertising

Sono tanti i lettori che ci stanno chiedendo notizie più precise ed approfondite rispetto al “ritorno” di Nicola Adamo a Cosenza nonostante la magistratura di Reggio Calabria gli avesse sanzionato un divieto di dimora in Calabria dopo tutte le ruberie di Rimborsopoli. 

In mancanza di notizie ufficiali, dobbiamo accontentarci di una serie di indiscrezioni (ovviamente ufficiose) che abbiamo appreso tra ieri sera e questa mattina.

Pare che Nicola Adamo stia beneficiando di un “permesso” per le festività natalizie, che gli consente di circolare a Cosenza. Un permesso che dovrebbe essere partito proprio dalla giornata di ieri e che dovrebbe terminare il 3 gennaio, in maniera tale da consentirgli di passare la fine dell’anno e l’inizio dell’anno nuovo nella nostra città (che purtroppo è anche la sua…).

Sempre secondo queste indiscrezioni, dal 3 gennaio il signor Adamo dovrebbe ritornare nella sua bella e ovattata residenza romana, a due passi dal Parlamento e attendere lì l’esito del nuovo ricorso avverso il divieto di dimora, dopo che il primo (a luglio) è stato rigettato.

Dunque, il signor Adamo, che ce l’ha più sopra rispetto a tutti gli altri comuni mortali, usufruisce di permessi per lenire la sua nostalgia (i brasiliani la chiamano saudade) cosentina.

E’ perfettamente inutile commentare quanto scriviamo. Le conclusioni le lasciamo, come sempre, a voi che ci leggete.

Con permesso…