Il rossanese Luigi Canotto ingaggiato dal Trapani

Advertising

Il giovane calciatore Luigi Canotto (classe 1994), nativo di Rossanogiocherà nel Trapani, in serie B, nella prossima stagione calcistica 2016-2017.

Canotto ha firmato un contratto biennale con la società granata. Ha iniziato la sua carriera nelle giovanili del Siena, passando, nella stagione 2011-2012, al Salerno. Nella stagione 2013-2014 ha giocato con il Sorrento ed in quella successiva prima nel Sudtirol per poi passare, a gennaio 2015, all’Agropoli. Nell’ultima stagione sportiva, 2015-2016, ha giocato con l’AS Melfi in Lega Pro in cui ha totalizzato 33 presenze realizzando 4 gol.

“Sono molto contento di essere al Trapani – ha dichiarato Luigi Canotto da calciatore granata – anche perché questo salto di categoria, dalla Lega Pro alla serie B, rappresenta una grande opportunità e ce la metterò tutta per fare bene. La città di Trapani non la conoscevo, l’ho vista oggi e mi sembra bellissima. So che qui si vive in un ambiente sereno. mister Cosmi? Lo conosco dai tempi in cui ero nelle giovanili del Siena. Mi metterò a sua disposizione per contribuire alla causa granata. Ai sostenitori del Trapani dico solo che, se entrerò in campo, lotterò dando il cento per cento in ogni gara.”

Il giovane calciatore rossanese, nella stagione calcistica appena conclusa, ha ottenuto, tra l’altro, il record del gol più veloce in un campionato professionistico, durante la gara tra Matera e Melfi nel campionato di Lega Pro, in cui ha siglato un gol dopo appena 7 secondi dal fischio d’inizio dell’incontro. Canotto, dunque, è riuscito a togliere lo scettro a Paolo Poggi, a cui resta naturalmente il primato in Serie A, che segnò al portiere austriaco Manninger nella gara tra Piacenza e Fiorentina nella stagione 2001/2002.

Poggi fece gol dopo appena 9 secondi e soffiò il primato per un decimo a Marco Branca, il quale nel 1993 con l’Udinese realizzò un gol alla Fiorentina dopo 9″1. Un record che resta, ancora oggi, in possesso del giovane e promettente calciatore rossanese, il quale vuole distinguersi anche nel campionato cadetto con la maglia del Trapani.

Canotto, nonostante la giovanissima età, ha già alle spalle esperienze importanti con la Rossanese calcio in Serie D ad appena 16 anni con mister Costantino, poi il grande salto al Siena (due anni di settore giovanile prima del fallimento) e l’esperienza in Lega Pro, dopo la parentesi ad Agropoli in serie D, con il Sorrento ed il Melfi.

Antonio Le Fosse