Ilda Boccassini: “La ‘ndrangheta punta alle farmacie di Milano”

La ‘ndrangheta tenta di ripulirsi comprando farmacie e piazzando parenti e affiliati all’interno. Emerge dall’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia coordinata dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini che ha portato all’arresto del 56enne Giuseppe Strangio, per 20 anni direttore dell’ufficio postale di Siderno Marina.

Secondo le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Milano, nell’acquisto della farmacia sarebbero stati impiegati oltre 200 mila Euro provento di traffico di stupefacenti di importanti famiglie di ‘ndrangheta. In tutto questo tempo, secondo quanto spiegato, non ha mai ricevuto una segnalazione da parte dell’ antiriciclaggio, eppure sono emersi suoi versamenti in contanti negli ultimi dieci anni per 800 mila euro.