Insieme per Rende: “Manna, ti sei accorto che manca l’acqua?”

Il sopralluogo di Manna ad agosto
Advertising

Comunicato stampa

In alcune zone di Rende in questi giorni di calura manca l’acqua in maniera sistematica. Questo non era mai accaduto. Giovedì 20 luglio, i residenti di via Leonardo da Vinci non ne avevano dalle 20:30 ed è mancata sia il 18, sia il 19 luglio fino a sera. Oltre all’assenza di acqua si nota anche l’assenza dell’amministrazione comunale che non ha fornito né chiarimenti, né informazioni lasciando i residenti senza acqua in giorni in cui la temperatura si avvicina ai 40 gradi. Le famiglie sono costrette ad utilizzare l’acqua delle confezioni in vendita nei supermercati anche per lavarsi i denti.

Dalla Sorical comunicano che le loro forniture sono regolari, mentre da Acque Potabili di Rende le informazioni sono reticenti. Il tutto con il totale disinteresse dell’amministrazione comunale.

Vorrei semplicemente ricordare al sindaco che gli amministratori socialisti hanno sempre posto in primo piano la fornitura di acqua ai nostri concittadini tanto che oggi Rende non è alimentato solo dall’Abatemarco, ma anche da altre sorgenti ubicate nelle montagne di Nogiano e della Crocetta. Rende, a differenza di altre città vicine, non ha mai sofferto (i casi sono davvero rari) di “sete” grazie all’attenzione che le amministrazioni socialiste e riformiste hanno avuto nei confronti di questo aspetto molto importante nella vita di tutti i giorni.

L’amministrazione Manna si distingue per l’evidente disinteresse del benessere dei cittadini. Assistiamo, infatti, ad interruzioni della pubblica illuminazione a Pirelle e Malvitani alla mancanza di sicurezza nell’asilo nido di via Bari come denunciato venerdì dal consigliere Massimiliano De Rose, alla scadente manutenzione del verde pubblico, alla mancanza di pulizia in molte zone della città. Manna, al contrario, si distingue nel bruciare le tappe nella realizzazione di nuove giunte che sono una peggio dell’altra.

Gianfranco De Franco – Insieme per Rende