La città dei parcheggi sotterranei a pagamento (quasi sempre) vuoti

Advertising

I cosentini non amano i parcheggi sotterranei a pagamento. Il problema parcheggi è tematica già ampiamente discussa nella nostra città, per questo ne sono nati alcuni sotterranei coperti o scoperti a pagamento, con tariffa oraria, per ampliare l’offerta. Ma, a quanto pare, non si concilia con la necessità dei cittadini che, malvolentieri, usufruiscono di tali servizi.

Basta osservare i dati forniti da Saba Italia s.p.a. per accorgersene; in un lunedì mattina, alle ore 11:00, tantissimi sono i posti vuoti in tali parcheggi. Con la città che impazzisce di traffico.

Presso il parcheggio del tribunale, in via dei Mille, su un totale di 450 posti auto, attualmente sono ancora liberi 239 posti; in quello de I Due Fiumi, presso piazza Giacomo Mancini, su un totale di 887 posti, ne rimangono 226.

A quello dell’Ospedale, in via Felice Migliori, non vengono forniti dati precisi, in totale i posti disponibili sono 599 e, anche qui, presupponiamo vi siano ancora tanti parcheggi liberi.

Poi ve ne sono altri inaccessibili, come quello di Portapiana, costato la bellezza di 1 milione e mezzo di euro, del quale attualmente non si può usufruire. Doveva contare circa 40 posti auto, ma ora è chiuso.

Ci domandiamo, dunque, se i tanti posti del mega-parcheggio in piazza Bilotti in costruzione (con un primo livello che ospiterà parcheggi e il secondo livello sottostrada adibito a parcheggio sotterraneo con 306 posti auto), serviranno o rimarranno vuoti, come i parcheggi attualmente disponibili di cui, poco, la cittadinanza usufruisce. Ai posteri l’ardua sentenza.

V.M.