La Corte dei Conti bastona la Regione: “Spende 6 milioni di affitti e non registra gli incassi”. Il caso del terreno da 8 milioni abbandonato

Viscomi alla Corte dei Conti
Advertising

(ANSA) – CATANZARO, 15 GEN – La Regione Calabria ha un “inventario incompleto” dei beni e non c’è ancora la volontà dell’Ente di “risolvere la problematica”. La Regione, inoltre, spende più di 6 milioni di euro di affitti non registrando nessuno introito. Sono alcune delle criticità rilevate dalla Corte dei Conti sulla gestione del patrimonio della Regione dal 2009 al 2014.
E’ stato evidenziato come la Regione possiede un terreno in località Sansinato a Catanzaro dal valore di 8 milioni di euro che è completamente abbandonato. Si tratta del terreno acquistato nel 2003 e destinato alla costruzione della cittadella regionale, poi realizzata a Germaneto. La Corte ha spiegato come “occorrerebbe individuare un utilizzo alternativo o l’eventuale messa in vendita dello stesso”.
Il vice Presidente della Regione, Antonio Viscomi, ha evidenziato che “sulla mappatura del patrimonio sono stati fatti grandi passi in avanti se consideriamo che nel 2008 c’erano 200 cespiti censiti e nel 2014 sono più o meno 11.500”.