La Morrone vince il derby col Castrolibero (2-1): la capolista se ne va

Advertising

Una splendida giornata di sole, una cornice di pubblico degna di categorie superiori, due squadre, Morrone e Coscarello Castrolibero, ai vertici della classifica e ancora imbattute sul campo.

gente

La programmazione societaria e il lavoro mediatico meticoloso hanno permesso a questo evento di avere la giusta risposta di tifosi e appassionati. Si trattava pur sempre del big match della decima giornata di questo entusiasmante campionato, dunque era lecito attendersi tutto ciò.

CRONACA. Partita spigolosa, e c’era da attenderselo. I padroni di casa si schierano con il solito prolifico 4-3-3, mentre gli ospiti rispondono con un granitico e attento 4-4-2.

Nei primi minuti, con il possesso palla perennemente nelle mani della Morrone, tardano ad arrivare occasioni. La gara cambia intorno al quarto d’ora, un gran tiro di Granata da fuori suona la sveglia.

La manovra si fa fluida e crescono i pericoli per il portiere ospite. Il gol è nell’aria e puntuale arriva con il solito Cribari (momento d’oro), bravo ad intercettare una respinta del portiere nell’area piccola insaccando la palla in rete, minuto 25 1-0.

Il gol da un’ulteriore carica alla capolista che continua a spingere, regalando, ai molti presenti, azioni di pregevole fattura. Nonostante ciò, la retroguardia avversaria ha il merito di non capitolare.

Il primo tempo si conclude con il risultato di cui sopra.

Il secondo tempo si apre con gli stessi 22 in campo, non si segnala nessun cambio. La Morrone parte forte. Pressing alto ed aggressività che mandano in confusione gli avversari.

Il Castrolibero prova a ripartire palla a terra ma è in evidente difficoltà.

Su una palla recuperata a centrocampo con conseguente ripartenza rapida, i granata trovano il raddoppio ancora con Cribari, minuto 51 2-0.

emi

La squadra di De Lio è assatanata e non pare sazia, continuando a spingere sull’acceleratore. Qui avviene la prima nota negativa della giornata. Con gli ospiti chiaramente alle corde, la partita poteva e doveva essere chiusa, ma il calcio non è una legge matematica perfetta.

E proprio da un’imperfezione di questa legge che nasce il gol avversario. Al minuto 71, palla lunga gestita male dalla difesa che arretrava, retropassaggio corto, portiere anticipato dall’attaccante Cicero, la frittata è servita, 2-1.

La rete spegne le certezze della capolista mandandola in difficoltà. Il finale, nonostante non ci siano da segnalare tiri nello specchio della porta, è di quelli al cardiopalma.

emimorroe

Al triplice fischio esplode la festa granata, decimo successo consecutivo in questo inizio di campionato da record. Una nota di merito va agli avversari, degni della posizione di classifica che occupano, sicuramente una delle migliori squadre viste al Marca fino ad ora, anche se avrebbero potuto osare di più.

Un plauso invece va ai giocatori della Morrone, al Mister, allo staff e alla dirigenza tutta per queste dieci meraviglie, girone di andata chiuso a punteggio pieno. Ora la sosta, poi appuntamento sempre al Marca, tra quindici giorni arriva il Dipignano, altra grande partita da non perdere.

IL TABELLINO

MORRONE-COSCARELLO CASTROLIBERO 2-1

MORRONE (4-3-3): Cosimo 6,5; Vinti 6,5, Bugliari 6,5, Masottini 6,5, Granata 7,5; Ruffolo 7 (Infusino 6,5), Cardillo 7, Leccadito 7,5; Magarò 6,5 (Volpintesta 6), Garritano 6,5 (Caputo sv.), Cribari 7,5 (Morelli 6). A disp.: Manfredi, Infusino, Morelli, Volpintesta, Alessio. All.: Massimo De Lio.

CASTROLIBERO (4-4-2): Perrotta 6; Ruffolo 6, Cuconato 5,5, De Santo 5, Azzinaro 6; Panza 6, Cordò 6, Plastina 6, Ricchio 6; Pellegrino 5,5, Litrenta 5. A disp.: Arno, Cicero, Apa, Cito, Greco, De Marco, Trozzo. All.: Francesco Cuconato.

MARCATORI: Cribari 25’ e 51’, Cicero 71’.

NOTE: pomeriggio soleggiato. Pubblico delle grandissime occasioni, 400 persone circa.