Lamezia, in auto con cinque ordigni esplosivi: due arresti

Advertising

Due giovani lametini, Piero De Sarro, di 31 anni, e Luigi Vincenzini, di 28, sono stati arrestati nella serata di martedì scorso dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Lamezia Terme per detenzione e porto illegale di esplosivi.

Durante un servizio di controllo del territorio, in prossimità dello svincolo autostradale A3 di Lamezia Terme, i due giovani, a bordo di una Nissan Micra, hanno provato a forzare, con manovre pericolose, un posto di controllo effettuato da una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia CC di Lamezia Terme.

Dopo pochi metri, l’autovettura è stata bloccata da altre unità impiegate nel dispositivo di controllo. I militari operanti, pertanto, insospettiti altresì dallo stato di forte agitazione dei due, hanno avviato una perquisizione personale veicolare e rinvenendo sul sedile posteriore, nascosti sotto alcuni giubbini, una scatola di cartone contenente cinque ordigni esplosivi di fattura artigianale, dall’alto potenziale, provvisti di innesco con miccia a lenta combustione, del peso di 650 gr cadauno.

Dopo le formalità di rito, i due giovani sono stati trasferiti presso la locale casa circondariale di Catanzaro così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Oggi, a seguito di convalida, è stata applicata ad entrambi la misura cautelare della custodia in carcere.