Lamezia, nella casa vacanze si spacciava la coca: sequestrate 160 dosi, arrestato 30enne

Un'auto della Guardia di Finanza a Lamezia Terme.

Un sospetto andirivieni di persone, in particolare di giovani, che senza un apparente motivo entravano ed uscivano da un’abitazione in località “Terme di Caronte”, a Lamezia.

È stato questo ad attirare l’attenzione dei finanzieri della città della Piana che hanno voluto vederci chiaro e verificato che alcuni dei soggetti identificati erano già segnalati per situazioni relative al traffico e consumo di droga, hanno così deciso di eseguire una perquisizione in una delle case della località di villeggiatura.

Durante le operazioni, eseguite con il supporto delle unità cinofile, le fiamme gialle hanno così ritrovato 160 dosi di cocaina già confezionate e pronte per lo spaccio, oltre alla strumentazione necessaria al “taglio” e preparazione dello stupefacente, tra cui un bilancino elettronico di precisione e centinaia di ritagli di nylon usati di solito per il confezionamento della droga.

Al termine della perquisizione, lo stupefacente è stato sequestrato insieme a tutto il materiale trovato mentre una persona, un 30enne lametino con diversi precedenti specifici, colto in flagranza di reato è stato immediatamente arrestato e messo ai domiciliari.