Lamezia, ora è ufficiale: disposto l’accesso antimafia. Mascaro si dimette?

Pino Galati e Paolo Mascaro
Advertising

Il prefetto di Catanzaro Luisa Latella, su delega del Ministro dell’Interno, ha disposto l’accesso antimafia al Comune di Lamezia Terme nominando un’apposita Commissione che si insedierà oggi.

La decisione, è scritto in una nota della Prefettura, è stata presa “ricorrendo la necessità di svolgere approfonditi accertamenti al fine di verificare la sussistenza di collegamenti, diretti o indiretti, con la criminalità organizzata degli Amministratori del Comune di Lamezia Terme”.

L’ipotesi dell’accesso antimafia al Comune di Lamezia Terme era diventata sempre più concreto dopo l’operazione Crisalide contro la cosca Cerra-Torcasio-Gualtieri che ha coinvolto diversi soggetti vicini all’amministrazione comunale.

Di solito, quando accadono queste cose, il sindaco della città incriminata dovrebbe dimettersi. Vedremo se Mascaro, sindaco di Lamezia Terme, una volta sentiti i suoi padrini politici, getterà la spugna o continuerà a stare sulla poltrona. Due assessori della sua giunta e il presidente del consiglio comunale hanno già gettato la spugna.