Lamezia: pranoterapeuta evasore totale, non paga tasse e Iva per 850mila euro

Advertising

L’attenzione dalla Guardia di finanza si è concentrata su un soggetto che opera nel settore della pranoterapia ed è anche titolare di una società attiva nell’ambito dei mass media.

Secondo gli investigatori della fiamme gialle non avrebbe mai presentato alcuna dichiarazione fiscale addirittura dal 2009 e, dunque, non pagando completamente le tasse, risultando pertanto un evasore totale”.

I finanzieri del gruppo di Lamezia Terme hanno controllato una società operante sul territorio regionale e anche tramite delle indagini finanziarie avrebbero scoperto ricavi nascosti al fisco per quasi un milione di euro. Dopodiché le fiamme gialle si sono concentrate sul titolare della stessa azienda appurando che, tra il 2010 ed il 2016, avrebbe esercitato contestualmente l’attività di pranoterapeuta senza adempiere, anche in questo caso, a nessuno degli obblighi fiscali e di versamento delle tasse.

La verifica eseguita nei confronti del professionista ha consentito di scoprire compensi “a nero” per oltre 700 mila euro complessivi e circa 150 mila euro di Iva evasa. Di conseguenza, le responsabilità di carattere penale-tributario emerse in capo all’amministratore della società, nonché titolare dell’attività professionale, sono state segnalate alla Procura della Repubblica di Lamezia Terme.