Lamezia, torna la guerra di mafia: ucciso un fruttivendolo, ferito il nipote di 8 anni

Advertising

Un commerciante di frutta, Francesco Berlingieri, di 57 anni, di etnia rom, é stato ucciso ieri sera in un agguato a Lamezia Terme.
    Nella stessa circostanza é stato ferito ad una gamba un nipote della vittima, un bambino di otto anni.
Le condizioni del piccolo, che é stato ricoverato nell’ospedale di Lamezia, non sono gravi.
Nel momento in cui é stato ucciso, Francesco Berlingieri stava scaricando frutta da un furgone per riporla nel suo negozio. Contro il commerciante una persona giunta sul posto a bordo di una moto ha sparato quattro colpi con una pistola.
Il bambino che é rimasto ferito stava aiutando Berlingieri a scaricare la frutta. Uno dei colpi sparati contro il fruttivendolo lo ha colpito di rimbalzo ad una gamba, senza procurargli comunque lesioni gravi.
Sull’omicidio indaga la polizia. Sul movente, al momento, non si esclude alcuna ipotesi. É verosimile, comunque, che l’agguato sia da collegare ad una vendetta maturata negli ambienti della criminalità rom di Lamezia Terme.