Lavori “urgenti” al Tribunale: 25 (!) determine per 677mila euro

Advertising

Una lettura interessante per la dott.ssa Manzini tra una bambola da pettinare e un’altra e l’impresa (impossibile) di pettinare una bambola ccu ru tuppu…

Tra le determine più imbarazzanti per l’amministrazione comunale vi sono sicuramente quelle dedicate alla manutenzione straordinaria del Tribunale di Cosenza, anche in questo caso classificate come somma urgenza e perciò risolte con cottimo fiduciario diretto.

Sembra quasi un paradosso: davanti agli occhi dei magistrati andava in scena un vero e proprio viavai di “lavori urgenti” e incredibilmente nessuno se ne accorgeva. O quantomeno faceva finta.

Eh sì, perché le determine che riguardano il Tribunale sono addirittura la bellezza di 25, per un importo totale di 677.078 euro.

occhiuto granieri

Riportiamo in appendice la lista completa, limitandoci a segnalare gli aspetti più inquietanti.

Determina 1075 del 18-06-2012, valore 35.000€ + IVA ed oneri vari

L’intervento consiste nella revisione e programmazione dei climatizzatori all’interno del Palazzo di Giustizia, in previsione della stagione estiva.

I lavori sono giudicati “indifferibili ed urgenti in quanto il procrastinarsi di tale situazione potrebbe provocare problemi alle persone”. Vista l’urgenza di emettere la determina, si dichiara semplicemente che i lavori saranno affidati “a soggetti di propria fiducia”, senza specificare altro.

manzini granieri

Determina 1850 del 30-06-2015, valore 11.285€

In questo caso, l’urgenza è determinata dalla presenza di escrementi di volatili ed altro materiale nel sottotetto del Tribunale, che potrebbe creare gravi problemi igienico-sanitari.

In questo caso si procede (forse) alla bonifica e alla installazione di reti anti-intrusione.

Determine varie, per un valore di circa 150.000€

In sei diverse circostanze, tutte urgenti, si fa riferimento alla sostituzione di tende, che evidentemente devono essere di gran pregio.

Determine 1564, 1565, 1586, 1643, 1648, del valore complessivo di circa 200.000€

Di alcune di queste determine, tutte riguardanti sostituzioni di vetri e “dipintura di stanze” e tutte riguardanti una stessa ditta, abbiamo già parlato nella precedente puntata.

detE’ però interessante notare come tutti gli importi siano stati liquidati, grazie alla sollecitudine degli uffici comunali, rigorosamente entro 30 giorni dall’impegno di spesa (non dall’esecuzione dei lavori!!). Davvero una “somma urgenza” nel pagare i debiti !

Determina 1586 del 20-08-2012, valore 38.597€

Le tende installate grazie a questa determina – già citata prima – devono evidentemente avere un valore particolarmente alto per i dirigenti del Tribunale, perché sono state pagate 2 volte. Infatti, nella determina 1881 del 12-09-2012 si approva una prima liquidazione a fronte della fattura n.19 emessa dalla ditta fornitrice il 29-08-2012; poi, nella Determina 2331, retrodatata al 12-09-2012, a fronte della stessa fattura della stessa ditta fornitrice.

E’ interessante anche notare come tutti gli interventi urgenti sono decisi sulla base di sopralluoghi, a volte anche molto datati (es: 18-05-2011 come riportato nella determina 1648), ma sempre richiesti da dirigenti del Tribunale.

Chissà se la dott.ssa Manzini, dopo aver ammirato la qualità delle tende, sarà interessata a capire chi e perché inoltrava dal Tribunale queste continue richieste urgenti al Comune?