Le Iene a Crotone: “Lo stadio costruito sui reperti archeologici”

Advertising

Stasera, in prima serata (intorno alle 21,25) nel corso de Le Iene, su Italia 1, sarà trasmesso un servizio sulla città di Crotone.

La problematica che viene denunciata è quella dell’ampliamento dello stadio “Ezio Scida” sopra i reperti archeologici della città di Kroton. Al microfono della “iena” Andrea Agresti c’è l’archeologa Margherita Corrado. Sulla fan page de Le Iene, pochi minuti fa, è stata pubblicata un’anticipazione del servizio.

“Sotto la tribuna metallica dello stadio – afferma l’archeologa – c’è la città di Kroton, risalente all’8° secolo avanti Cristo. Si stanno mettendo pesanti blocchi di cemento sopra i reperti e purtroppo al Ministero non si trovano gli esami che erano stati effettuati a suo tempo. Dimostravano che i reperti non possono avere la capacità di reggere sotto tutto questo materiale”.

Mario Pagano e Mario Occhiuto: Dio li fa e poi li accoppia

Sul banco degli imputati il Soprintendente della Calabria Mario Pagano, che già ha fatto danni a Cosenza (aveva autorizzato gli scavi per trovare il tesoro di Alarico prima di essere fermato dal Ministero, pensate come siamo combinati!) e che dopo due dinieghi del suo predecessore, ha dato il via libera ai lavori di ampliamento dello stadio “Scida” di Crotone in una zona chiaramente legata a vincoli archeologici.

Il resto stasera a Le Iene.