Lega Pro, le partite della 16° giornata

(foto Andrea Rosito)
Advertising

Nel girone C la caduta della capolista Casertana ha rilanciato le quotazioni del Foggia che adesso e’ a soli due punti dalla vetta e che circa 20 giorni fa si e’ aggiudicato lo scontro diretto.

A Caserta Romaniello e’ chiamato a capire se bastano due indizi a fare una prova e il posticipo di lunedi’ sera (ore 20) che chiudera’ la 16^ giornata rischia di diventare un appuntamento di una certa importanza; ospite sara’ il Messina di “Re Artu'” Di Napoli che non fa piu’ paura come qualche settimana fa e non vince da cinque turni, ma e’ sempre avversario temibile.

Nel frattempo il Foggia, che sara’ impegnato in trasferta nel derby di Martina (sabato, ore 17.30), in caso di successo almeno per un giorno e mezzo potrebbe godersi la vetta della classifica.

Sfida da play-off al “Via del Mare” tra Lecce e Benevento (domenica, ore 15), che occupano a braccetto la terza posizione e che godono di buona salute.

Il Cosenza cerca l’immediato riscatto ma non sara’ facile contro l’Andria (domenica, ore 17.30) che la segue di soli due punti in classifica.

Torna al “Massimino” il Catania di Pippo Pancaro, sempre impelagato in zona play-out; avversario sara’ la Paganese (sabato, ore 15).

Restando in coda da seguire Akragas-Melfi (domenica, ore 14) con la squadra di Nicola Legrottaglie che dovra’ cercare di fare i primi punti all'”Esseneto” dove ha rimediato ben cinque sconfitte consecutive (roba da record).

Il Catanzaro, in serie utile da ben sei turni (4 vittorie e 2 pareggi) riceve l’Ischia (domenica, ore 17.30). La Lupa Castelli Romani, fanalino di coda ha raggiunto l’accordo con il tecnico Giuseppe Di Franco, ex Casertana, Siena e Saipa di Teheran; esordira’ in trasferta a Matera (sabato, ore 20.30).

(ITALPRESS)