L’esempio virtuoso del Comune di Canna: alle visite mediche per gli anziani ci pensa il sindaco

Giovanna Panarace, sindaco di Canna
Advertising

Persone anziane non autosufficienti, sole e in difficoltà economica che necessitano di essere accompagnate presso ospedali e poliambulatori per prestazioni e visite mediche. Fino a 100 km di distanza ci pensa il Comune di Canna, piccolo centro dell’Alto Jonio Cosentino. A disposizione, mezzo e accompagnatore.

Le prenotazioni delle visite si fanno al Comune, al CUP.

Sociale, diritto alla salute, assistenza al cittadino e solidarietà, Canna è un’isola felice: ha anche l’autoambulanza comunale. A ricordare il servizio in funzione da anni nel piccolo borgo dei portali è il sindaco Giovanna Panarace cogliendo l’occasione per informare che è stato pubblicato sull’albo pretorio l’avviso pubblico per la redazione di un elenco di famiglie e soggetti bisognosi per l’ammissione al beneficio del banco alimentare e di qualsiasi altra iniziativa promossa dal Comune per le persone meno abbienti.

Continua l’impegno positivo dell’Esecutivo nel sociale. Il Comune di Canna è uno dei pochi, se non l’unico, ad aver previsto un efficiente servizio di assistenza agli anziani soli e/o in difficoltà economiche che vengono accompagnati in visita nel raggio di 100 km circa, a bordo di un mezzo comunale, gratis e/o tramite un contributo, a seconda delle possibilità economiche della persona.

Con una media di 3 o 4 viaggi a settimana, i richiedenti, vengono accompagnati da un dipendente comunale presso le strutture ospedaliere dell’Area Urbana Rossano Corigliano, di Taranto e Matera per le visite mediche.

È lo stesso Comune che, attraverso l’ufficio CUP (Centro Unico Prenotazione) registra le prenotazioni per le visite mediche presso i presidi ospedalieri e gli ambulatori del territorio. Il Paese dei pregiati portali è anche uno dei primi ad avere attivato, dal 2013, il servizio dell’ambulanza comunale, affidata di recente all’associazione Onlus POLICORO SOCCORSO. Per i residenti il costo per il ricorso al mezzo è ridotto del 50%. Sulle modalità di fruizione del servizio il sindaco ha convocato un’assemblea cittadina per i prossimi giorni.