Lettere a Iacchite’: “A Cosenza manca l’acqua e noi facciamo gli struzzi!”

Advertising

Buongiorno!

Abito in zona Santa Teresa, purtroppo…!
Oltre all’estremo disagio di vivere in un quartiere reso ormai invivibile da una movida sempre più tracotante, selvaggia e incontrollata e da un servizio di nettezza urbana che, anche sabato e domenica, ci sveglia alle 5 e mezza, con l’ultimo locale che chiude alle 4, perché bisogna pulire presto le porcherie della notte, ora ci tocca anche stare senz’acqua.
Da tre giorni non arriva un goccio d’acqua (tranne che per due ore ieri mattina) ma la cosa più grave è che stamattina al Comune non risponde nessuno, provate a chiamare i numeri 813301 – 813330 – 813253 del servizio idrico e verificate!
Intanto, piazza Fera “è quasi ultimata”, le luminarie sono montate e accese, al Castello Svevo si susseguono gli incontri culturali e i relativi rinfreschi, la statua di Alarico troneggia alla confluenza dei fiumi, Alvaro Soler, che sollievo, ha confermato che scenderà in piazza per allietarci la notte di capodanno e siamo tutti più felici: viva Cosenza e gli struzzi!!!
Conto sul fatto, e di ciò le sarò grato, che eviterà di pubblicare il mio nome, perché in zona bruciano le macchine quando osi denunciare o disturbare il geniale architetto o i suoi arroganti e prepotenti sodali! 
Buona giornata!
Lettera firmata