Lettere a Iacchite’: “Banca Brutia è già passata a Banca Sviluppo, noi soci truffati”

L'inaugurazione di Banca Brutia a Cosenza

Caro direttore,

ho appena letto l’articolo su Banca Brutia, e, ahimé, essendo un socio volevo darle un contributo di informazione molto fresca di cui sono venuto a conoscenza venerdì.

Mi sono recato presso la filiale Banca Brutia di rende dove ho il conto corrente (conto aziendale) e dopo aver fatto le operazioni, già con le nuove ricevute di versamento “Banca Sviluppo”.

Ragion per cui, caro direttore, è già tutto fatto, glielo confermo, senza nessun avviso naturalmente, e dopo aver fatto le operazioni mi sono soffermato a chiacchierare con alcuni dipendenti della Banca.

Ho chiesto se era già tutto passato in mano a Banca Sviluppo e mi hanno confermato di sì.

Sono socio della ormai ex Banca Brutia con due delle mie società e quando ho chiesto che fine hanno fatto le nostre quote, la risposta è stata che sono andate perse e che non ci verrà riconosciuto nulla, neanche un centesimo. E che tutta l’operazione è stata portata a termine dal bravissimo commissario della Banca d’Italia che tra l’altro e già andato via.

Ecco, caro direttore, volevo informarla di questo, visto che nell’articolo letto poco fa sul suo giornale ancora non si sapeva con certezza la notizia, ho pensato bene di dargliela.

Sono amareggiato, mi creda: vedere per strada le persone che hanno distrutto la Banca Brutia, vederle passeggiare felici e sorridenti, dopo essersi fottuti i nostri risparmi e mandato in frantumi una piccola ma bella realtà, mi fa veramente male.

Purtroppo, sappiamo che nessuna di queste persone pagherà per quello che ha causato ma pagheremo solo e soltanto noi soci.

Lettera firmata