Lettere a Iacchite’: “Bisignano, basta con i traffici di rifiuti, la magistratura si svegli!”

Lo Giudice e Pittella

Caro Direttore,

non ci arrendiamo perché il nostro territorio non è della delinquenza del Crotonese, ma è del popolo di Bisignano e soprattutto degli agricoltori della nostra Città:

I Puffi di Bisignano stanno cambiando la strategia e in un anno di amministrazione hanno affinato la tecnica alla perfezione. Il puffo Quattrocchi continua a fare affari con ditte compiacenti e facendo lavori a spese dell’ ente come diciamo dalle nostre parti “fifit –fifit” facendogli affidamenti diretti e poi dividendosi la torta con la complicità del Grande Puffo ovvero il sindaco, il quale fa sempre u “ntrunato” e facendo capire al popolino che lui non sa nulla e che sono calunnie, ma in realtà non è così!!!

Poi abbiamo un personaggio davvero unico a Bisignano ed è il Presidente del Consiglio Comunale ovvero l’avvocato Antonio Ammirata, che noi lo chiameremo la “Bestia” (facendo il verso al popolarissimo “La bella e la bestia”) a causa delle sue belle e grandissime orecchie che sentono dappertutto!!!

Egregio Direttore, indovinate dove la Bestia ha la residenza del suo studio? Bene, ve lo diciamo noi, presso lo studio Piluso in via Crati a Rende, lo stesso studio che difende la Consuleco Srl per vari procedimenti fatti o  in corso. Quindi, con il puffo Gargamella vanno d’amore e d’accordo anche perché il Presidente gli permette di portarsi la sua Bella presso l’Hotel Europa, chiaramente senza registrare nulla.

Ma nel corso del tempo, come dicevamo, questi signori hanno affinato la tecnica e così il Gargamella, d’accordo con Quattrocchi, la Bestia, il pericoloso Tontolone, il Grande Puffo ed il Comandante della locale stazione dei Carabinieri della nostra ridente cittadina della valle del Crati, hanno deciso tutti insieme in un summit tenutosi a Bisignano che bisognava cambiare strategia e quindi fare arrivare meno autocisterne con la scritta Consuleco, così noi ignoranti contadini non ci avremmo fatto caso!!!

Il traffico dei rifiuti è aumentato di gran lunga ed ormai scaricano di sabato e se occorre anche la domenica visto che loro ormai se la cantano e se la suonano cioè fanno loro il controllo e sono sempre loro ad essere i controllati, pensando solo ai propri affari senza essere disturbati da nessuno.

Direttore, noi siamo stanchi e vorremmo vivere il nostro territorio in pace quindi chiediamo alle autorità competenti di prendere provvedimenti seri perché la situazione è drammatica e il tempo è scaduto.

Pensate che la settimana scorsa a Bisignano hanno fatto anche la passeggiata ecologica organizzata dall’amministrazione comunale… Siete veramente geniali nella vostra mente malata, e nella vostra malignità, che state dimostrando nei confronti dei Bisignanesi, i quali non meritano e di essere trattati come degli ignoranti!

Noi tutti insieme daremo filo da torcere a questa cricca di personaggi squallidi che non pensano nemmeno al bene dei propri figli, inoltre siamo tantissimi e tutti arrabbiati con la magistratura che lascia correre e non muove un dito per fermare questo traffico di rifiuti che vengono portati a Bisignano !!!

Un gruppo di agricoltori di Bisignano