Lettere a Iacchite’: “Cerisano, che c’entra la fascia tricolore sulla statua della Madonna?”

Advertising

Egregio direttore, mi scusi se ogni tanto la contatto. Ma lei rappresenta il mio unico interlocutore a cui rappresentare lo scempio che sta interessando il mio paese cioè Cerisano.

Qualche giorno fa è accaduta una cosa veramente mortificante per i cattolici di questo borgo. Il sindaco Lucio di Gioia, d’accordo con il parroco don Alfonso Vulcano, hanno inteso fare sfilare la Madonna del Carmine con la fascia tricolore del sindaco.

Non è forse questo un atteggiamento mafioso? Non è forse questa arroganza palesata dal nuovo sindaco e dal parroco che mortifica le coscienze dei religiosi?

Abbiamo toccato il fondo, mai mi sarei aspettata che il parroco di un paese potesse acconsentire a tale forma mafiosa. Che c’entra la fascia tricolore su una figura sacra come la statua della Madonna?

Beh, questo gesto rappresenta la conferma che la chiesa si è schierata con una parte politica del paese, acconsentendo, pur di accontentare il sindaco, a deturpare l’immagine della madre di Gesù.

Grazie come sempre.

Lettera firmata