Lettere a Iacchite’: “Cozzolino muzzica sempre aru strazzatu”

Quel marlonbrando di un Cozzolino
Advertising

Stamattina casa mia è stata oggetto di perquisizione da parte della polizia stradale che ha notificato gli arresti domiciliari al mio compagno rientrato nell’operazione della scorsa notte

Ci tengo a precisare che nell’ordinanza di ben 700 pagine c’è scritto poco e niente su di lui e soprattutto gli viene accusato di avere rapporti equivoci con il cugino (quindi inevitabili) che il signor Cozzolino invece afferma fossero per spaccio e cessione di sostanza stupefacente. Cosa non provata con immagini e/o fermi o perquisizioni personali.

Come ben sapete, il suddetto Cozzolino aveva chiamato a rapporto innumerevoli persone, ovviamente alcune di queste hanno confermato l’accusa essendo loro consumatori ma tutto ciò non ha riscontro in quanto non videoregistrati o intercettati telefonicamente.

Stessa situazione per mio fratello, anch’egli nella stessa operazione.

Voglio qui denunciare i modi di agire di questo Pm dalla scarsa credibilità.

Ovviamente durante la perquisizione non è stato trovato nulla ma ne va di mezzo la nostra attività lavorativa.

Della serie:” u cane muzzica sempre aru strazzatu!!”

Lettera firmata