Lettere a Iacchite’: “I miracoli dei concorsi all’Unical”

Advertising

Buona sera, in merito al vostro articolo “Unical, mille candidati per sette posti (già) assegnati” (http://www.iacchite.com/unical-mille-candidati-per-sette-posti-gia-assegnati/)

vi volevo comunicare che si sono svolte le prove.
Per un concorso pubblico per un ruolo di TECNICO DI ELABORAZIONE DATI, sembra paradossale che in tutte le prove è stata posta una sola domanda di informatica base mentre le restanti e cioè 5/6 sono quesiti di diritto amministrativo e legislazione universitaria.
In tutti gli altri concorsi nazionali per il medesimo ruolo si svolgono prove esclusivamente di informatica. Mi dispiace dirlo ma questo è il Sud!!!
All’esame orale era presente anche una candidata dei famosi 7 che ha risposto in maniera esauriente ad una sola domanda mentre si è bloccata a due domande compresa quella di natura tecnica, ma la commissione miracolosamente gli ha assegnato come punteggio 24 alla prova orale. Questi sì che sono miracoli! 
Poi si chiedono perché i ragazzi e i professionisti vanno via dal Sud e si affermano da altre parti. in definitiva chi è raccomandato al sud va avanti chi  è bravo va via.
Grazie
Uno dei tanti candidati