Lettere a Iacchite’: “Il turismo in Calabria non lo portano i soliti noti”

Advertising

Spett/le
IACCHITE’
La notizia che sconvolge
Cosenza

Faccio riferimento alle ultime dichiarazioni e alla Conferenza sul turismo dell’Alto Tirreno cosentino di Scalea del Presidente Oliverio per far rilevare che si parla di rilancio del turismo e che ”bisogna smetterla con i piagnistei ma bisogna sfruttare il patrimonio della Calabria”.

Mi chiedo come fare a far riflettere il Presidente che se all’assessorato del Turismo della Calabria ci sono sempre le stesse persone che lo dirigono o per meglio dire ci sono persone che hanno fatto i capelli bianchi all’interno della struttura e non sono riusciti a migliorare nulla, come faranno adesso? Hanno forse la bacchetta magica?

Non sarebbe il caso di fornirsi di persone tecnicamente e professionalmente preparate, magari quelle persone che hanno indirizzato negli anni tanti cittadini calabresi a utilizzare altre mete turistiche?

Magari gente che possa far riflettere sul fatto che la Bit di Milano non è più la borsa del turismo di 15 anni fa e non è più la fiera del lancio del prodotto turistico territoriale, non è più la fiera dell’incontro della domanda e dell’offerta e che gli investimenti sono sprechi magari da utilizzare in altre fiere più piccole ma sicuramente più partecipate e più redditizie per operatori e enti locali?

Che il turismo non si fa con Ryanair e che le risorse spese si potrebbero utilizzare anche in parte per altre iniziative più produttive per il turismo?

Il turismo non lo fanno i soliti proprietari di albergo, i soliti dirigenti regionali…i soliti noti che nel corso degli anni hanno fallito. Quindi ritengo che sicuramente bisogna dire “non più piagnistei” ma anche non più le stesse persone e non più progettualità vecchia “cotta e stracotta”.

Mi rivolgo a voi perché avete la possibilità di far riflettere i ns. politici con interviste, articoli e denunce pubbliche.
Vi ringrazio anticipatamente per quanto riuscirete a fare, cordiali saluti.

Giuseppe Salerno
Ex dipendente compagnia aerea