Lettere a Iacchite’: “Per il caso di Anna Francesca in tanti non dicono la verità”

Advertising

Nella giornata di ieri un folto gruppo di mamme iscritte al gruppo FB MACS (Mamme a Cosenza) ha manifestato davanti a Palazzo dei Bruzi per protestare pacificamente contro la mancanza di interesse da parte del Comune nei confronti della piccola Anna Francesca, una bambina di 4 anni affetta da una malattia rara.

Anna Francesca non può andare all’asilo perché dal Comune non riescono a “trovarle” un’assistente a persona e la questione va ormai avanti da tempo, con molte proteste e scarso feeling con i collaboratori del sindaco Occhiuto.

Alla fine della manifestazione, il Comune ha diffuso comunicazioni distensive sull’incontro con le mamme e si è impegnato a risolvere il tutto. Ma abbiamo ricevuto una lettera di Tiziana Mirabelli, che non va proprio nella direzione indicata da Palazzo dei Bruzi.

Eccone il testo.

Ci tengo a precisare che per il caso di Anna Francesca non c’è nulla da fare.

Che la Alessandra De Rosa (ex assessore, oggi consigliere comunale, collaboratrice molto stretta di Mario Occhiuto, ndr) non ha seguito nulla e infatti abbiamo dovuto bloccare il dirigente Lucio Sconza una giornata nel suo ufficio per fare la manifestazione d’interesse.

Abbiamo fatto richiedere i certificati di tutti i bimbi che necessitano di assistenza a persona…. Il che significa, caro Gabriele, che si doveva aspettare l ‘inizio del nuovo anno scolastico.

Io ti pregherei, visto che quello che scrive sei tu, di pretendere almeno la verità…

Cara Annarosa Bottalico (la mamma della piccola Anna Francesca, ndr), ti vorrei ricordare che i signori che ieri si sono fatti la foto con te e la piccola (istituzionalmente parlando, non mi riferisco alle mamme, che anzi sono da ammirare) sono le stesse persone che ti hanno palleggiato.

La piccola Anna Francesca, come tanti altri bimbi, andranno all’asilo grazie a chi nel silenzio ci mette il cuore. E visto che si parla di bambini, le medaglie e gli applausi lasciamoli a chi ama l’apparire. Noi amiamo esserci senza mettere i manifesti…

Buona giornata e spero di non dover scrivere più nulla a riguardo….

Tiziana Mirabelli