Lettere a Iacchite’: “Via Popilia ultimo lotto, altro che Gomorra…”

Advertising

Buongiorno Sig. Carchidi,

volevo denunciare le condizioni di disagio, prima ancora che igienico-sanitarie, in cui versano gli abitanti dell’ultimo lotto di via Popilia sequestrati da una ventina di famiglie che si arrogano il “comando” del quartiere.

Spazzatura per la strada, caos notturno e come vede dalla foto lavori privati in edifici Aterp. Nuovi appartamenti a piano terra e garage, altro che Gomorra…

Nessuno dice niente perchè temiamo ritorsioni ma è anche vero che la caserma dei carabinieri è a 500 metri e la polizia pattuglia normalmente la zona: non vedono e non sentono?

E l’Aterp cosa sta facendo?

Lettera firmata 

 

Grazie