Lettere a Iacchite’: “Ecco come il Cinghiale prepara il ritorno in Forza Italia”

Advertising

Egregio direttore,

siamo un gruppo di giovani, semplici militanti e simpatizzanti, di Forza Italia preoccupati per alcune situazioni che si stanno verificando o si stanno per verificare nel nostro movimento politico.

Da un po’ di giorni si sono organizzati nei sottoboschi dei militanti scontenti della dirigenza regionale di Forza Italia Calabria alcuni pullman per partecipare ad un incontro dibattito svoltosi l’11 settembre a Roma riguardante la situazione politica e giudiziaria del dr. Dell’Utri (tra l’altro è stato scelto proprio il giorno del suo 76esimo compleanno per questo incontro) per far cogliere gli elementi di ingiustizia che, come specificano gli organizzatori, sono presenti nella vicenda Dell’Utri e mostrare solidarietà e vicinanza all’ex senatore.

Nulla da dire al riguardo del tema in oggetto dell’incontro, anzi siamo contenti che ci sia stato questo dibattito in quanto anche noi siamo favorevoli a qualsiasi iniziativa pro Marcello Dell’Utri ed a questo incontro ha partecipato ovviamente anche il Presidente Berlusconi il quale certamente non poteva far mancare la propria vicinanza e solidarietà al suo migliore amico. E anche su questo non abbiamo nulla da ridire anzi ne siamo contenti.

Ma quello che ci lascia un po’ sospetti è che appunto si sia organizzata a livello calabrese una fronda in Forza Italia (la dimostrazione è l’organizzazione di questi pullman di militanti forzisti scontenti e non aperta a tutti i militanti) che a nostro avviso ha come obiettivo quello di scalzare gli attuali vertici regionali del partito per far rientrare personalità come Tonino Gentile che hanno tradito e che ora, consci della possibilità di restare fuori dal parlamento, cercano di rientrare dalla porta sul retro beffando tutti.

Pensi che a moderare predetto incontro dibattito è stato il signor Francesco Mercurio giovane vicino al senatore Gentile (come anche lei ha segnalato qualche tempo fa http://www.iacchite.com/cosenza-2016-il-mercato-delle-vacche5/) e che tra l’altro ha un rapporto diretto e di collaborazione con il prof. Paolo Becchi dai tempi di militanza comune nel 5 stelle dove, a seguito di un incontro organizzato dal gruppo 5 stelle vicino a Mercurio, si scatenò la prima faida grillina del movimento in Calabria all’epoca (foto dei due e varie discussioni al riguardo presenti negli archivi dei social e dei meetup dei grillini calabresi)Dove vogliamo arrivare?
Tre indizi fanno una prova:

PRIMO INDIZIO

Dopo 3 anni e mezzo di detenzione del Dr. Dell’Utri coincidenza vuole che si organizzi una manifestazione sul suo caso proprio a pochi mesi dalle elezioni e dopo le dichiarazioni del presidente Berlusconi che ha chiuso la porta a rientri di chi ha tradito in passato (Gentile passato da Forza Italia a NCD). 

Quindi non si può non pensare ad una mossa strategica dell’attuale sottosegretario, il quale da una parte resta con gli alfaniani per continuare a gestire il potere (ultimo risultato raggiunto tramite il ministro amico Lorenzin la riapertura dell’ospedale di Praia a Mare pubblicizzandolo all’ennesima potenza), mantiene la sua poltrona di sottosegretario allo sviluppo economico e dall’altra lancia i suoi fedelissimi in operazioni di avvicinamento a Forza Italia in vista delle elezioni facendo organizzare predetto incontro al Mercurio che quindi instaura un rapporto di stima, amicizia o comunque certamente semplice e pura simpatia con il dr. Dell’Utri (ma anche con altri esponenti nazionali di primo livello che ovviamente condivideranno l’iniziativa e saranno presenti), il quale al momento giusto potrebbe (potrebbero) consigliare al cavaliere di chiudere un occhio su alcuni rientri (tipo Gentile e si sa che Berlusconi ascolta Dell’Utri come pochi)

SECONDO INDIZIO

O ancora – sempre il senatore Gentile – lancia (secondo indizio) senatori vicini a lui come Bilardi (fino a ieri vice coordinatore regionale NCD Calabria) nei nuovi gruppi parlamentari al Senato nati proprio su proposta del presidente Berlusconi per iniziare un percorso di riavvicinamento degli ex e vicinanza tra il sindaco di Cosenza Occhiuto e lo stesso Bilardi come da lei segnalato in articoli precedenti.

TERZO INDIZIO

Inoltre la figura del prof. Becchi è altrettanto importante perchè pare che lo stesso susciti una certa simpatia nel presidente Berlusconi il quale lo considera molto (basti vedere gli ultimi appelli pubblici del professore e le immediate risposte del presidente Berlusconi sui temi dell’economia sul quotidiano Libero ( http://www.liberoquotidiano.it/news/opinioni/13220257/berlusconi-becchi-feltri-minibot-doppia-moneta-centrodestra.html ) ed anche in questo caso la vicinanza tra il professore ed il Mercurio lascia quantomeno più di una perplessità.

Speriamo vivamente di sbagliarci e che a gestire Forza Italia in Calabria nel prossimo futuro non sarà chi l’ha già fatto anni addietro.

Gli attuali vertici regionali del partito devono sapere che noi, facenti parte di un nutrito gruppi di giovani (e non) simpatizzanti e soprattutto elettori di Forza Italia, non staremo a guardare il ritorno al passato in silenzio e soprattutto che non saremo mai d’accordo a condividere la nostra azione politica con chi ha tradito il presidente Berlusconi dimostrando solo attaccamento al potere e nient’altro e che quindi ove lasciassero avvenire tali eventi magari stringendo accordi-inciucio, noi come tanti altri, non saremo ugualmente d’accordo. Già in passato sono avvenuti accordi Occhiuto-Santelli-Gentile dopo periodi di scontro politico ma ora non sarà più tollerato, pensiamo soprattutto dalla maggioranza degli elettori e simpatizzanti di Forza Italia in Calabria.

Ci teniamo a precisare che il nostro intento è quello di scuotere direttamente l’attenzione dei vertici regionali del partito (senza passare da nessuno a chiedere il permesso) e dei semplici simpatizzanti come noi affinché vigilino sul non far accadere le situazioni che abbiamo illustrato e blocchino o comunque ostacolino in tutti i modi ogni tentativo in tal senso bloccando operazioni che sono in corso di svolgimento ora prima che sia troppo tardi.

La ringraziamo per la cortese attenzione e le porgiamo i più cordiali saluti e speriamo che dará luce alla nostra segnalazione caro direttore.

Un gruppo di giovani simpatizzanti ed elettori calabresi di Forza Italia