Lettere a Iacchite’: “Cosenza, in nessun ospedale fanno concorsi senza aver concluso le graduatorie esistenti”

Advertising

Carissimi,

ho letto gli articoli sulla sanità e in particolare quelli che riguardano gli infermieri, compreso quello dell’IPASVI che ricorda il nuovo concorso che sta per celebrarsi e per il quale ci sono addirittura 20mila domande per 20 posti disponibili.

Volevo segnalarvi che l’ASP di Cosenza ha già una graduatoria di mobilità e che siamo ignorati dalle aziende. Preferiscono spendere soldi con nuovi concorsi e compagnia bella e hanno già in graduatoria circa 150 persone… Vi chiederei un appoggio riguardo queste procedure e dare risalto al fatto che in nessun ospedale in tutta Italia hanno mai bandito un concorso senza aver prima concluso le graduatorie esistenti… Ma a Cosenza ci dev’essere qualche altra legge, non so se definirla del Cinghiale o di Madame Fifì ma alla fine, come scrivete sempre, è la stessa cosa: giocano tutti per la stessa squadra, quella del magna magna.

Lettera firmata