Lettere a Iacchite’: “Luzzi, ho l’eternit in casa e le autorità non fanno nulla”

Advertising

Buonasera, sono Evelyn La Marca, volevo far presente una situazione alquanto spiacevole che si sta verificando ormai da anni nel Comune di Luzzi (CS). Sono un abitante del comune di Luzzi residente in Via Ina Casa, la quale da anni cerca di far presente alle autorità competenti un grave disagio ambientale che mette a repentaglio la nostra salute.

Mi riferisco alla presenza di una vasta porzione di eternit presente nelle tettoie di alcuni magazzini posti a ridosso della mia abitazione. Essendo a conoscenza dei rischi per la salute derivanti dall’inalazione e/o assorbimento delle fibre di amianto radioattivo, ho provveduto, dopo vani tentativi, ad esporre denuncia presso il Comando dei Carabinieri di Luzzi, presso l’ASP di Montalto Uffugo competente per la zona, nonché al sindaco del mio comune. L’Azienda Sanitaria di Montalto ha risposto alla mia richiesta inviando presso la mia abitazione una dottoressa incaricata, la quale ha trascritto le mie dichiarazioni, assicurandomi che l’ASP avrebbe provveduto a comunicare ai proprietari dei magazzini in questione, l’obbligo di adottare misure per la rimozione delle tettoie di copertura. A quasi due mesi dalla denuncia, non si è mosso però nulla e non è stata avviata alcuna attività per la rimozione dell’eternit. Ho deciso per questo motivo di appellarmi alla vostra testata giornalistica al fine di inviare un’ulteriore segnalazione e di ottenere giustizia.

Evelyn La Marca