Lettere a Iacchite’: “Paola, siamo senz’acqua e al Comune ci prendono in giro”

Basilio Ferrari, sindaco di Paola

A Paola sono giorni di intensa campagna elettorale in vista del ballottaggio di domenica tra il sindaco uscente Basilio Ferrari e Roberto Perrotta. Uno peggio dell’altro, due candidati impresentabili e invotabili al servizio della politica corrotta: Ferrari è con il Cinghiale e con il pallone gonfiato di Orsomarso, Perrotta con Madame Fifì, Nicola Adamo, Gigino Incarnato e tutto il cucuzzaro. Insomma, la peggiore feccia della società cosentina.

In queste ore a Paola manca l’acqua. Questa è la lettera di un signore incazzato nero. 

Sono andato al Comune e mi hanno mandato alla ex Laopools dove la signorina ha chiesto alla collega se sapesse della mancanza d’acqua in contrada Sotterra e lei ha risposto:” Siii, lo sapevo”. Ed io: “Allora se lo tiene per lei e non avvisa dell’ammanco…”.
E lei: “E’ un problema che lo sapete da anni che esiste: perchè non ha installato una autoclave?”. Ed io: “Mi paga lei l’installazione, visto che è un disagio che l’avete causato voi, che siete sedute dall’altra parte della scrivania in un ente pubblico, il quale non da un servizio eccellente nonostante le tasse salate che vi permettono di percepire uno stipendio?”.

E lei: “Non è che tutti i giorni possiamo avvisare che manca l’acqua…”.
E io: “E’ un suo obbligo avvisare, mi dispiace è poco professionale e incompetente per occupare questo posto e poi avete preso provvedimenti per quanto riguarda l’abusivismo di uso improprio dell’acqua pubblica per chi riempie le piscine private e dei lidi (vista la crisi idrica)? Avete mai controllato?”.

E lei: “Se sa chi sono li denunci”. E io: “E’ lei in qualità di rappresentante dell’azienda a dover alzare il sedere e controllare chi sottrae l’acqua da erogare ai cittadini che la pagano per stare seduta col culo su quella sedia”.

Lei chiede al collega chi sia il responsabile del servizio idrico… Ed io: “Bene… non conosce neanche il responsabile?”. E lei: “Mi sembra sia il signor Presta, chiami a questo numero: potrà spiegarle le motivazioni del disservizio ma soluzioni non ne abbiamo!”.
Non conoscono neanche il nome dell’azienda che ha sostituito la Laopools poichè sarà una prestanome della stessa!
Al centro l’acqua non c’è proprio, a Sotterra nemmeno, a S’Agata e S. Salvatore c’è pochissima pressione o ne arriva un filo color ruggine. E’ una vergogna!

Lettera firmata