Lettere a Iacchite’: “Rossano, bandi aree sociali: il piano di Mollettun e Capristo”

Pasquale Lapietra (al centro)
Advertising

Rivertit direttò…

In città, a Rossano, non si fa altro che parlare dei bandi relativi alle aree sociali. In questi giorni ne sono state dette di tutti i colori, c’è anche chi ha addirittura indicato i possibili vincitori, forse solo per spostare i riflettori dal vero affare cittadino…

Infatti nei bar, sui marciapiedi e infine sui giornali non si fa altro che parlare di due dei tre bandi, forse volutamente?

Noi più attenti ai dettagli che non ai polveroni azzardiamo un’altra previsione, anche perché mai vorremmo che questo “casino” fosse tutta opera del vero Dominus della città, il solito “Mollettun”, al secolo don Pasquale Lapietra, che avrebbe, tramite i sui tanti collaboratori, volutamente fatto uscire tali notizie, per spostare l’attenzione da quello che è il vero “bottino della città” e cioè i 6000 mq in zona Leuca (bando mai citato in questi giorni e che vede un unico partecipante), dove il Re incontrastato dell’edilizia sociale si dice avrebbe presentato una SPA da sogno. Sempre sui marciapiedi si dice che per fare ciò si sia affidato al suo grande amico, l’ingegnere Antonio Capristo, ormai lontano dalla sfera regionale, ma sempre più interessato al posto da dirigente comunale.

Lettera firmata