Lettere a Iacchite’: “Statale 106, quelle rotonde che non servono a niente”

Gentile Redazione di Iacchitè, grazie per la vostra informazione che con la satira spiega la verità.

volevo fare presente che il versante dell’Alto Jonio Cosentino versa in condizioni pietose da terzo mondo. Sono un informatore medico scientifico che ogni giorno per il suo lavoro si mette in viaggio percorrendo le strade di tutta la Calabria. Volevo denunciare le rotonde poste a cazzo di cane (scusate il termine) lungo la SS 106 già di per se famosa per la viabilità e la sicurezza (definita la Strada della Morte per gli innumerevoli incidenti mortali che avvengono ogni anno).Bene, da qualche mese sono state poste delle rotonde che in molti casi non hanno un senso logico di esistere e che hanno aumentato il numero di incidenti in prossimità delle stesse. Basta percorrere una di esse per vedere ogni giorno qualcosa di nuovo: guard rail piegati, pali dell’illuminazione piegati, segnali piegati da auto che letteralmente piombano su di esse.

Queste rotonde fatte senza logica in punti dove non servono, si trovano in modo particolare a Ciró. Poi laddove andava fatta, all’altezza del Centro Commerciale le Spighe di Crotone non è stata fatta ! Mi vergogno di aver deciso di rimanere in questa bellissima regione governata da gente impresentabile.

Lettera firmata