Lettere a Iacchite’: “Uil Temp, nessuno escluso: ma solo se sborsi 20 euro”

Advertising

Qualche giorno fa mi sono recato presso gli uffici di Uil Temp, sindacato scuola per rinnovare la domanda di personale ATA nelle scuole con scadenza 30 ottobre. Al mio arrivo trovo diverse persone che attendevano il turno con un bollettino in mano, dove il sindacato chiedeva 20 euro per l’aiuto compilazione modello.

Gli uffici Uil Temp, nonostante l’esborso di 20 euro, non hanno neanche la stampante per consegnare il modello e infatti chiedevano la mail dove poter inviare il documento. Ho chiesto ad un responsabile i 20 euro per cosa erano dovuti e mi è stato risposto così: sono un contributo al sindacato. Gli ho detto che sono disoccupato, senza reddito e che non sono in possesso dei 20 euro, e se era possibile avere lo stesso un aiuto. La risposta è stata secca e perentoria: no, non è possibile.

Ora, se una persona si reca spesso presso un sindacato è giusto che paghi una tessera annuale, ma se una persona va da loro ogni 4 anni per un fatto del genere, non ritengo opportuno che gli siano chiesti 20 euro, specie se senza reddito, anche in virtù dei finanziamenti pubblici che il governo gli eroga. In conclusione sono dovuto andar via senza che nessuno mi abbia aiutato. E meno male che il logo recita nessuno escluso! Viva i sindacati.

Lettera Firmata