Liberiamo Mendicino: “Consiglieri, i soldi sono finiti: dimettetevi per il bene del paese”

Il sindaco di Mendicino Antonio Palermo
Advertising

È necessario un atto di responsabilità per il bene del paese di Mendicino: chiediamo ai consiglieri comunali di dimettersi, diamo la possibilità ad un commissario prefettizio di rimettere un po’ di ordine nei conti vista l’attuale situazione deficitaria.

Continuare con questa gestione significa portare le casse comunali sul lastrico per decenni. In tre anni si sono accumulati debiti per svariati milioni di euro e oramai non c’è più niente da gestire, lo avete capito benissimo.

Vi abbiamo dimostrato con documenti istituzionali che i debiti sono prodotti da questa amministrazione e non esiste giustificazione perché negli ultimi tre anni i trasferimenti statali sono aumentati ogni anno, quindi si tratta di una scellerata gestione economica delle risorse finanziarie.

Le risorse economiche c’erano ma non si capisce cosa è accaduto in questi anni. Facciamo appello alla coscienza di quei consiglieri onesti che non hanno partecipato alle scelte sconsiderate che hanno portato al disastro attuale. Dimettetevi se veramente avete a cuore il futuro di Mendicino, abbiate uno scatto di orgoglio, di morale, di onestà e fate l’unica possibile scelta rimasta lasciando governare un Tecnico esterno per il bene del paese. Dopo il vostro atto di responsabilità apriremo con voi dimissionari una fase di dialogo per elaborare un progetto di seria gestione amministrativa ed economica di Mendicino.

Comitato Liberiamo Mendicino