Liverpool-Torino 3-1: i granata escono a testa alta da Anfield Road

Il Torino esce a testa alta da Anfield Road: perde 3-1 da un Liverpool stellare ma rimane sempre in partita e, pur scontando un chiaro divario tecnico, non sfigura e regge il confronto con una delle migliori squadre d’Europa, che solo qualche giorno fa ha rifilato un sonoro 5-0 al Napoli. Spettatori attentissimi davanti agli schetmi di La7 mister Braglia e i calciatori del Cosenza, che domenica prossima affronteranno il Toro all’Olimpico Grande Torino per il terzo turno di Coppa Italia.

Mazzarri schiera in campo un 3-5-2 con Izzo, Nkoulou e Bremer davanti a Sirigu in difesa, Meite, Rincon e Baselli in mezzo con De Silvestri e Berenguer sulle fasce e Belotti e Iago Falque di punta. L’arbitro rompe gli equilibri regalando letteralmente un calcio di rigore agli inglesi al quarto d’ora per un contrasto di spalla regolarissimo. Dal dischetto però Fabinho sbaglia clamorosamente calciando fuori. Ma è solo il preludio a dieci minuti devastanti del trio d’attacco dei reds formato da Salah, Firmino e Manè. Al 20′ Firmino finalizza una triangolazione perfetta e, sia pure con l’ausilio di una deviazione, supera Sirigu.

Il Liverpool è incontenibile: Sirigu sventa un gran tiro di Arnold ma al 24′ è costretto a capitolare di nuovo. Gol bellissimo del Liverpool: imbucata di Firmino per Wijnaldum, che da posizione defilata infila Sirigu. Raddoppio reds. Il Torino a questo punto si scuote e al 31′ accorcia le distanze con un bel guizzo del Gallo Belotti. Cross di De Silvestri e grande stacco di testa di Belotti che batte Alisson. Davvero un bel gol con azione iniziata da un gran lancio di Meite.

Il Liverpool riprende in mano il pallino del gioco e al 40′ sfiora il gol. Prima Sirigu e dopo Berenguer s’immolano sui tentativi dei reds. Miracoloso l’intervento del portiere su Mane, altrettanto quello dello spagnolo du Arnold a porta sguarnita. Si va al riposo sul 2-1.

Nella ripresa, va in scena la girandola delle sostituzioni, i reds cambiano praticamente tutta la squadra e i ritmi calano vertiginosamente, Sirigu è bravo in un paio di circostanze, poi nel finale tris dei reds al 42′: lob di Shaqiri e colpo di testa ravvicinato di Sturridge, che firma il 3-1 Liverpool.

Proprio in chiusura, vicino al gol il Toro: palla di Valdifiori, si avventa sulla sfera Niang che tocca con la punta sull’uscita di Karius concludendo di pochissimo a lato. Finisce 3-1 e per il Toro sono più le note positive che quelle negative.

LIVERPOOL-TORINO 3-1

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson (28′ st Karius); Alexander-Arnold (17′ st Clyne), Van Dijk (1′ st Grujic), Phillips (43′ Camacho), Moreno (1′ st Robertson); Fabinho (25′ st Henderson), Wijnaldum (1′ st Lallana), Keita (1′ st Jones, 43′ st Johnston); Salah (1′ st Shaqiri), Firmino (1′ st Ings), Mané (1′ st Sturridge). A disp. Grabara. All. Klopp.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo (23′ st Moretti), Nkoulou (43′ st Ferigra), Bremer; De Silvestri (43′ st Parigini), Meite, Rincon (34′ st Valdifiori), Baselli (25′ st Ansaldi), Berenguer (34′ st Lukic); Iago Falque (14′ st Edera), Belotti (34′ st Niang). A disp. Ichazo, Rosati. All. Mazzarri.

MARCATORI: 20′ pt Firmino, 24′ pt Wijnaldum, 31′ pt Belotti, 42′ st Sturridge