Longobucco, sgomberate le case messe a rischio dalla frana

Advertising

(ANSA) – LONGOBUCCO (COSENZA), 29 OTT – Le forti precipitazioni registrate giovedì ed in parte anche nella giornata di ieri hanno provocato una frana a Longobucco, con conseguente crollo di un muro di contenimento, determinando una situazione di pericolo per alcune abitazioni.

Ce ne ha dato notizia, con largo anticipo, nel primo pomeriggio di ieri, il geologo Eraldo Rizzuti.

http://www.iacchite.com/longobucco-crolla-un-muro-di-contenimento-di-eraldo-rizzuti/

Nella sola serata di giovedì erano caduti nella zona oltre cento millimetri di pioggia.

Il sindaco, Luigi Stasi, dopo avere effettuato un sopralluogo nella zona insieme al presidente della Commissione Ambiente del Consiglio regionale, Domenico Bevacqua, ed al responsabile della Protezione civile regionale, Carlo Tansi, ha disposto lo sgombero della case che presentavano una condizione di rischio a causa della frana.

Secondo quanto ha riferito al sindaco Stasi il consigliere Bevacqua, il presidente della Regione, Mario Oliverio, ha autorizzato un finanziamento di 50 mila euro per la messa in sicurezza del costone interessato dal crollo