Lorica, impianti sportivi nel degrado: preoccupati gli addetti ai lavori

IL PRESIDENTE DEL COMITATO CALABRO LUCANO

SI INTERROGA SUL FUTURO DI LORICA

Domenica 16 settembre il Presidente del Comitato regionale Calabro Lucano della FISI avv. Bianca Zupi, accompagnata dal Responsabile del settore Sci Alpino Giorgio Cipparrone, alla presenza del rappresentante delle Ferrovie Calabro Lucane ing. Alessandro Marcelli, si è recata presso gli impianti sciistici di Lorica per un’ispezione sulle piste a cura dell’omologatore inviato dalla Federazione Italiana Sport Invernali sig. Cristiano Ferrante.

E’ stato accertato che il territorio possiede i requisiti di sicurezza e praticabilità necessari per ottenere l’omologazione e permettere quindi l’organizzazione di competizioni agonistiche, oltre che per sciare, e si è riscontrata la piena disponibilità dell’attuale gestione. Tuttavia non è sfuggito al Presidente Zupi e ai presenti lo stato di abbandono in cui versa attualmente il comprensorio sciistico della nota località silana.La seggiovia ubicata a valle ancora da montare, il fondo pista devastato, l’impianto per l’innevamento non ultimato e lo stato di incuria che caratterizza lo spazio antistante la seggiovia non depongono a favore del territorio e della sua ripresa economica.

Vista la situazione, il Presidente Zupi reputa necessario rivolgere un appello alle istituzioni, in particolare al Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio e al neo eletto sindaco del Comune dei Casali del Manco Nuccio Martire, affinché il grande lavoro svolto per effettuare l’inaugurazione degli impianti di risalita e consentire la ripresa del turismo sportivo invernale non risulti vano, permettendo agli attuali gestori degli impianti di lavorare in maniera ottimale.

Il Comitato FISI Calabro Lucano, dal canto suo, si impegna ad affiancare gli organi preposti affinché il settore turistico-sportivo del territorio ritrovi le condizioni per una crescita che non può che giovare al tessuto economico e sociale del comprensorio.