Luzzi non lascia solo Hamil: il sindaco chiede di partecipare al Comitato per la Sicurezza

Advertising

Dopo le prime dichiarazioni rilasciate ai giornalisti, il sindaco di Luzzi Manfredo Tedesco ha compiuto un altro passo importante nella direzione di tutelare le garanzie per Hamil Mehdi.

Parliamo del 25enne marocchino arrestato all’alba a Luzzi nell’ambito di un’operazione antiterrorismo che ha avuto una grande rilevanza mediatica.

Il sindaco di Luzzi chiede al prefetto di poter partecipare al Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che sarà certamente convocato dal rappresentante del governo dopo l’operazione di oggi.

luzzi

Ecco il testo del comunicato ufficiale diffuso dal sindaco Tedesco.

Abbiamo letto tutti le notizie di cronaca per cui la notte scorsa un cittadino di nazionalità marocchina, residente a Luzzi, è stato arrestato dalla digos perché appartenente, pare, a cellula terroristica.

Da quel che abbiamo appreso, trattasi di cittadino noto e “censito” dal Comune, secondo le proprie competenze. Non intendendo in alcun modo ingigantire ma neanche sottovalutare l’episodio, come sindaco, ho chiesto al prefetto di essere invitato a partecipare al Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica o comunque di avere notizie sull’accaduto e i suoi sviluppi.

Il Comune, riteniamo, debba occuparsi dei cittadini a 360 gradi, essendo costituzionalmente l’ente terminale. In questa logica abbiamo anche offerto al prefetto e alle forze dell’ordine ogni forma di collaborazione istituzionale che possano reputare utile e opportuna.