Mare sporco a Nicotera, i cittadini occupano la stazione di Rosarno

La protesta contro il mare sporco dei cittadini di Nicotera che hanno occupato la stazione ferroviaria di Rosarno
Advertising

(ANSA) – ROSARNO (REGGIO CALABRIA), 17 LUG – Un centinaio di persone tra commercianti, operatori turistici e cittadini di Nicotera, nel vibonese, hanno occupato la vicina stazione ferroviaria di Rosarno, nel reggino – che dista solo 7 chilometri – per protestare contro il mare sporco che danneggerebbe la stagione turistica.

I manifestanti si sono sistemati sui binari bloccando la circolazione ferroviaria sulla linea Tirrenica.
Per interrompere la protesta i manifestanti, riuniti in un comitato spontaneo, chiedono di poter partecipare al tavolo tecnico convocato nella Prefettura di Vibo Valentia per mercoledì prossimo ed una interlocazione con la Regione.
Nei giorni scorsi numerosi commercianti di Nicotera hanno chiuso le loro attività ed insieme ai cittadini sono andati in Comune occupando il Municipio per protestare contro le condizioni del mare.