Memorial Mario e Michele Crocco: i migliori talenti del calcio giovanile

Advertising

Si è concluso con la vittoria della Rappresentativa di Serie D Girone I, il secondo Memorial “Mario e Michele Crocco”, svoltosi sul terreno del Centro Sportivo Marca. Un bel pomeriggio di sport con tanta gente sugli spalti: La Terra di Piero, Ultrà Anni 80, addetti ai lavori, sportivi innamorati del calcio giovanile. Nel ricordo dei due fratelli di Sergio Crocco, che amavano entrambi profondamente il calcio e i colori rossoblù.

Nella prima sfida tra la Rappresentativa di Serie D, allenata da Benedetto Mangiapane, ha superato il Crotone di Nello Parisi ai calci di rigore.

La Rappresentativa di Serie D Girone I
La Rappresentativa di Serie D Girone I

Nei 45 minuti di gioco partita equilibrata con i ragazzi di Mangiapane che sfiorano subito il gol in avvio di ripresa, con Talia, bravo Tabokas a salvare in uscita, mentre nel finale viene annullato un gol al Crotone a Calderaro.

Reti inviolate e sfida ai calci di rigore. Dal dischetto decisivo l’errore di Borello, mentre Rekik, regala i due punti ai suoi.

Per esigenze di orario e treni, nel secondo match, ancora in campo i migliori juniores della stagione contro i giovani rossoblù della Berretti di Pierantonio Tortelli. Partita a ritmi alti con i lupacchiotti che sfiorano due volte il gol con Minardi e Gaudio, bravo in entrambe le occasioni Mirabelli, portiere classe 1998 del Rende a negare la gioia del gol.

squadre

Ancora un pari a reti bianche, e ancora una volta dal dischetto, la Rappresentativa si porta a casa altri due punti, per il Cosenza errori pesanti per Gaudio e Pisani, mentre Picaro mette a segno il rigore decisivo.

Sfida finale che vede di fronte il Cosenza ed il Crotone, partita ricca di emozioni, con gli squaletti di Nello Parisi che s’impongono per uno a zero grazie ad una rete di Calderaro.

Da segnalare anche una traversa colpita da Borello su calcio di punizione per i pitagorici, sullo zero a zero, e i lupacchiotti che sfiorano il pari in due occasioni la prima con Novello che di testa costringe Caparro agli straordinari, e poi con Gaudio che dalla lunga distanza dopo aver rubato palla e scavalcato un avversario, colpisce in pieno la traversa.

Roberto Principe direttore sportivo del Roggiano, Piergiuseppe Maritato attaccante della Lucchese e Guido Crocco portiere del Roggiano, nonché figlio di Mario, hanno premiato le tre società partecipanti.

pellicori

Riconoscimenti anche per il miglior giocatore e il miglior portiere della manifestazioni, offerti dall’azienda Fair Play Soccer Shop.

Alessandro Pellicori ha premiato Andrea Gaudio come miglior giocatore, alle spalle di Gaudio, sono arrivati Michele Talia della Rappresentativa di Serie D, e Giuseppe Borello del Crotone.

Miglior portiere invece Neruus Tabokas, premiato da Franco Viola, alle sue spalle Massimiliano Mirabelli della Rappresentativa e Marco Bellanza del Cosenza.