Mendicino, Bernini (M5S) chiede il sequestro del canile

Il canile di Mendicino
Advertising

(ANSA) – MENDICINO (COSENZA), 23 NOV – Il deputato del Movimento 5 stelle Paolo Bernini ha chiesto il sequestro del canile di Mendicino, nel Cosentino, “a causa – afferma in una dichiarazione il parlamentare – della gestione inaccettabile della struttura, che non rispetta le esigenze socio-etologiche degli animali determinando condizioni incompatibili con la natura stessa dei cani”.
La richiesta di sequestro é stata fatta a conclusione di un sopralluogo che Bernini ha effettuato nella struttura in collaborazione, tra gli altri, con l’Ente protezione animali e la Lega nazionale difesa del cane.

“Sono state rilevate – afferma Bernini – le condizioni di gestione di un canile carcere che detiene quasi mille cani. Abbiamo rinvenuto soggetti affetti da rogna e presumibilmente anche da leishmania. Sono del tutto assenti, per stessa ammissione del gestore, gli obbligatori documenti di carico e scarico dei cani, molti dei quali entrati nella struttura a pochi mesi e mai più usciti dopo quasi 10 anni”.