Mendicino, la Sorical chiude i pozzi

Advertising

COMUNICATO STAMPA

Sorical ha momentaneamente interrotto l’erogazione dell’acqua dai pozzi di Mendicino finalizzati ad alimentare i Comuni di Castrolibero e Mendicino ed ha attivato in 24 ore un bypass dal partitore di Carolei, a sua volta alimentato dall’acquedotto Bufalo e Abatemarco, per non interrompere l’erogazione ai cittadini.

Contemporaneamente una squadra specializzata della Sorical ha effettuato una pulizia straordinaria e la bonifica del serbatoio comunale “Pasquali” di Mendicino dove nei giorni scorsi è stata registrata una forte torbidità dell’acqua dovuta ad un forte abbassamento della falda.

Secondo i tecnici della Sorical, che in passato hanno dovuto chiudere uno dei tre pozzi di Mendicino per esaurimento della falda, il problema della scarsità delle piogge degli ultimi anni sta mettendo in crisi molti pozzi in Calabria, compresi questi che alimentano Mendicino e Castrolibero.

E’ per tale ragione che il commissario Luigi Incarnato, appena nominato dal presidente Mario Oliverio, ha concordato un piano di riattivazione degli investimenti da parte della Sorical a partire dal raddoppio della condotta di Capodacqua nel Comune di Rende, sospeso dalla società nel 2010 quando i lavori erano giunti all’80% dell’esecuzione per un impegno di 5,5 milioni di euro.

Attualmente oltre 50 litri al secondo provenienti dalla condotta vengono scaricati nel torrente Settimo. Ora, nell’arco di pochi mesi, verrà messa in esercizio questa nuova condotta che consentirà di avere maggiore acqua potabile al partitore di Colle Mussano che alimenta Cosenza e di conseguenza la maggiore disponibilità idrica dall’acquedotto dell’Abatemarco verrà ripartita tra i Comuni dell’area urbana.