Mendicino, l’apocalittica estate 2017: oltre al danno, la beffa di Gervasi e del Pd

Francesco Gervasi e Antonio Palermo
Advertising

Mendicino – L’apocalittica estate 2017: oltre al danno la beffa

Volevamo dimenticare l’appena trascorsa estate, eravamo quasi sul punto di riuscirci ma accade che l’assessore Gervasi, insieme ai suoi amici politicanti, organizza un convegno sulla proposta di legge regionale sugli incendi e sulla prevenzione… Ancora nessuno in questa regione ha capito (o fanno finta di non capire) che le leggi ci sono, ma vanno solo applicate e quindi questa nuova legge rimarrà solo carta straccia come del convegno rimarranno solo le chiacchiere su chiacchiere già cadute nel dimenticatoio. Noi, invece, non ci siamo dimenticati dei poveri cittadini all’opera di spegnimento con mezzi di fortuna come vanghe, pale, secchi, bottiglie di acqua, alcuni più fortunati con estintori, e che hanno combattuto da soli contro le impressionanti fiamme.

Purtroppo gli uomini e mezzi a disposizione dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile erano insufficienti. A pensarci bene sono state scene di ordinaria follia rischiando il peggio per difendere i sacrifici di tutta una vita. Che dire poi della protezione civile regionale con a capo il “grande mediatico Tansi”, che scrive tanto ma fatti molto pochi, che ci ha lasciato senza autobotte di acqua potabile proprio nel mezzo della estate peggiore di tutti i tempi. Praticamente ha piovuto sul bagnato! Magari! Ma è meglio scrivere: oltre al danno anche la beffa! Non ce li dimenticheremo mai gli otto giorni senza acqua proprio in quei drammatici momenti. Grazie Tansi. È grazie anche a te che l’estate 2017 rimarrà impressa nella nostra mente come la stagione peggiore di tutti i tempi, come “l’apocalittica estate 2017”. Vi invitiamo alla riflessione: è nelle emergenze che si vede la vera stoffa e l’amministrazione Palermo ha dimostrato invece la propria inadeguatezza, incompetenza ed incapacità. Peggio di così non poteva andare.

Liberiamo Mendicino