Migranti: Csm, 18 magistrati in più per l’esame delle richieste di asilo

Advertising

Diciotto magistrati da destinare agli uffici giudiziari maggiormente impegnati nei procedimenti riguardanti i migranti che chiedono di accedere al regime di protezione internazionale.

E’ quanto prevede il piano straordinario messo a punto dal Csm, che oggi ha dato il via libera all’interpello per le applicazioni extradistrettuali di magistrati proprio per fronteggiare l’incremento del numero di questo tipo di procedimenti. La delibera, proposta dalla Settima Commissione (relatore il presidente Francesco Cananzi) e approvata all’unanimita’ in plenum, prevede l’arrivo di 18 magistrati in diversi uffici giudiziari del Paese: ben 3 magistrati in piu’ saranno assegnati al tribunale di Catania, ufficio in cui la questione migranti e’ particolarmente impegnativa, 2 toghe arriveranno a Caltagirone (una al tribunale e una alla Procura), mentre ci sara’ un magistrato in piu’ nei tribunali di Ancona, Bari, Brescia, Catanzaro, Lecce, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma e Venezia. Queste applicazioni extradistrettuali riguarderanno sia il settore civile che quello penale.