Mobbing ad Ecologia Oggi: la Fiadel diffida l’azienda

Con una nota dura e precisa, dopo la lettera dal dipendente di Ecologia Oggi, Armando De Vuono, da noi pubblicata, dove lo stesso denunciava gravi e palesi azioni di vero e proprio mobbing da parte dell’azienda nei suoi confronti, interviene anche il sindacato Fiadel, intimando all’azienda di ristabilire la Legge, oltraggiosamente violata dal direttore generale dell’azienda Ecologia Oggi. Nota che i sindacati hanno anche inviato al prefetto e al sindaco Occhiuto.

Di seguito il testo della missiva inviata dal sindacato Fiadel all’azienda Ecologia Oggi.

La presente, con riferimento all’oggetto, per specificare che codesta azienda ha posto in essere l’atto che si contesta in assoluto contrasto con le prescrizioni:

–  dell’articolo 16 del vigente CCNL, per i dipendenti di imprese e società esercenti e servizi ambientali, applicato dall’azienda;

– dell’articolo 13 della Legge 20 maggio 1970, n 300;

  • dell’articolo 2103 del Codice civile;

–  del giudizio del collegio medico di Prevenzione Igiene e Sicurezza degli ambienti di lavoro dell’Asp di Cosenza prot. N 0135881 del 17. 10. 2018;

– del giudizio del medico competente del 20.10.2018.

In sostanza il De Vuono, assunto con la qualifica di fattorino perché invalido civile,  categoria protetta, in aperta violazione delle norme che precedono, viene assegnato alle mansioni di spazzamento manuale concretizzando in modo autonomo, ingiustificato e contrario alle disposizioni, il cambio di mansioni del lavoratore dell’area tecnica manutentiva, all’area spazzamento raccolta tutela e decoro del territorio.

Mansioni, quelle di spazzamento manuale, che non possono essere sostenute per condizioni fisiche del lavoratore dichiarato peraltro dal medico competente idoneo, con limitazioni alle mansioni di qualifica di fattorino.

Quanto precede posto in essere dal direttore del territorio generale dottoressa Rita Rachele Scalise con ordine di servizio mansionato trasmesso anche a questa organizzazione sindacale, potrebbe determinare conseguenze fisiche gravi in danno al De Vuono.

Tanto premesso ed evidenziato, invita il direttore generale di Ecologia Oggi di Cosenza, a far cessare con immediatezza il pregiudizievole comportamento realizzato, provvedendo all’immediata revoca dell’ordine di servizio in oggetto specificato ed alla sterilizzazione di qualsivoglia effetto.

In difetto si procederà come per legge.

FIADEL