Mottafollone e S. Sofia d’Epiro: tre denunce per reati ambientali

Advertising

Tre persone sono state denunciate dai carabinieri della compagnia di San Marco Argentano, in due distinte attività, per reati in materia ambientale. A Mottafollone due persone, un uomo di 47 anni, del posto e una donna di 43, di Roma, sono stati denunciati dopo che i militari, a seguito di un controllo, hanno trovato a bordo di un autocarro, condotto dall’uomo ma di proprietà di una società romana di cui la quarantatreenne è titolare, rifiuti speciali pericolosi e non in materiale ferroso, barattoli di vernice ed altro materiale ingombrante, trasportati senza la prescritta autorizzazione. L’autocarro e il materiale sono stati sequestrati.

A Santa Sofia d’Epiro un sessantottenne è stato denunciato perché ritenuto responsabile di aver attivato una discarica non autorizzata di rifiuti speciali pericolosi e non. I carabinieri, nel corso di un normale servizio di controllo del territorio, hanno accertato che F.S. aveva depositato in modo incontrollato, su di un area di sua proprietà non impermeabilizzata di circa 40 metri quadri, rifiuti costituiti da parti meccaniche e motori di autoveicoli, nonché filtri di olio esausti e numerosi pneumatici (ANSA).