Natale a tavola: i nostri consigli. Frutta e verdura di stagione al Mercato di via Asmara

Advertising

Abbiamo deciso di guidare i lettori lungo le vie del risparmio, senza rinunciare alla qualità. Nel paniere della spesa i prodotti, che in questo periodo natalizio imbandiscono le tavole, sono tantissimi.

Oggi vi parliamo di frutta e verdura e approdiamo nel mercato tradizionale della città bruzia, quello di via Asmara, dove la sicurezza del prodotto genuino è garantita.

clementinePer la frutta locale questo è il periodo di: clementine, mandarini, arance dolci, limoni, arance di washington, tutti provenienti da Cassano, al costo di  € 0,79

E’ possibile, alcuni giorni o su richiesta, trovare anche i cachi o il kiwi,  provenienti dalla Piana di Gioia Tauro, il prezzo varia da € 0,60 a 1,20 o il cedro di Diamante in occasioni più rare.

Per chi preferisce vi sono prodotti anche provenienti da fuori come arance maltesi, arance siciliane o  mele e pere ed altri frutti provenienti dal Trentino, che hanno un prezzo un pò più alto (a partire da € 1,00/1,50).

Ma i prodotti di casa nostra sono i privilegiati e sempre più apprezzati e la vasta scelta che si vende al mercato ne è la prova evidente.

verdure BisignanoPer le verdure, tutti i generi, leader nella produzione è Bisignano, che fornisce la maggior parte dei fruttivendoli e oggi nel mercato offre grande varietà. Le verdure locali di stagione sono: lattuga a costa lunga (detta romana), lattuga iceberg, indivia riccia, cappuccio e finocchi.

E ancora cime di rape, broccoli,  cavolo nero, verza, zucchine e melanzane; tutte al prezzo speciale di € o,50.

Anche se non è più periodo vi sono ancora zucca e carciofi, sempre provenienti da casa nostra, stessa offerta.

Immancabile poi la patata della Sila a € 0,20/0,30; l’aglio di Policoro o Matera, la cipolla di Amantea o Tropea e le olive nere di Cassano (richiestissime in questo periodo).

Per la frutta secca regnano le noci, al prezzo di € 8,00

Dunque vastissima scelta e qualità garantita, a queste si aggiunge la gentilezza dei fruttivendoli che non si sottraggono all’assaggio, provare per credere e buona spesa a tutti!

Valentina Mollica