‘Ndrangheta e politica, Giarrusso (M5S) denuncia: “Otto boss circolano liberamente a Milano”

Advertising

“E’ passata sotto silenzio la notizia che il boss della ‘ndrangheta Giuseppe Calabrò residente a Milano non solo circoli libero per le strade della ‘capitale morale’ ma – secondo le inchieste di Ilda Boccassini – con i suoi soldi ricavati dalla droga e dal traffico d’armi sarebbero state acquistate farmacie nel pieno centro cittadino”.

Lo afferma in una nota il senatore siciliano dell’M5S Mario Michele Giarrusso, componente della Commissione parlamentare Antimafia, intervenendo sulla scarcerazione del boss.

“Le leggi dello stato italiano gli consentono di circolare libero di fare business in un settore delicato come quello della sanità. Mi domando: ma cosa fa il governo? Cosa ha da dire il Pd in merito a questo fatto scandaloso?”.
Giarrusso ha annunciato una interrogazione parlamentare in merito. “Sarebbero almeno otto i big boss della ‘ndrangheta in circolazione a Milano. Un dato del quale non sembra essersi accorto il sindaco di Milano che straparla di una capitale morale e ignora ambiguamente l’offensiva della mafia nella sia città nella quale solo pochi giorno fa si sono verificate sparatorie con feriti”.