‘Ndrangheta e usura, 14 arresti: c’è anche il calciatore Ciccio Modesto

Ciccio Modesto
Advertising

I carabinieri del Ros e del comando provinciale di Cosenza stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 14 persone considerate come appartenenti ad un’organizzazione dedita all’usura e all’estorsione aggravate dalle finalità mafiose.

Secondo le indagini il sodalizio criminale, emanazione delle cosche federate dei “Cicero-Lanzino” e “Rango-Zingari”, clan egemoni nella città di Cosenza, avrebbero utilizzato i capitali della ‘ndrangheta elargendo prestiti su cui imponevano tassi d’interesse che arrivavano fino al 30% mensile.

Tra le persone arrestate, vi è anche un calciatore professionista: si tratta di Francesco “Ciccio” Modesto, 34enne di Crotone e genero di un altro indagato (appartenente alla famiglia Castiglia), che ha militato in diverse squadre di calcio di serie A e B, tra cui Palermo, Genoa, Reggina, Ascoli, Parma, Bologna e Crotone.

Modesto, secondo l’accusa, sarebbe coinvolto in prestiti di denaro insieme al suocero.