‘Ndrangheta, maxi blitz “Stige”: arrestato anche il presidente della Provincia di Crotone

Si apprendono maggiori particolari sul maxi blitz “Stige” della Dda di Catanzaro che ha sgominato la cosca Farao-Marincola in attesa della conferenza stampa prevista per le ore 10,30.

Tra gli arrestati una decina di amministratori locali tra sindaci, vicesindaci, assessori e presidenti dei consigli comunali di Cirò Marina, Strongoli, Mandatoriccio, Casabona e San Giovanni in Fiore. In manette anche il presidente della Provincia di Crotone Nicodemo Parrilla, eletto esattamente un anno fa, il 9 gennaio 2017 con il 62,2% dei voti.

Nicodemo Parrilla è anche sindaco di Cirò Marina dal 22 giugno 2016 ed è stato candidato alla Provincia di Crotone per la lista “Provincia in rete”. Parrilla è stato sostenuto anche dalla Prossima Crotone, movimento che fa riferimento alla consigliera regionale di Cir Flora Sculco, figlia del potentissimo Enzo (ex consigliere regionale della Margherita, già arrestato e condannato per concussione), in pratica il padrone di Crotone grazie al suo uomo Ugo Pugliese, sindaco della città di Pitagora. Alle elezioni di un anno fa alla Provincia Nicodemo Parrilla ha battuto nettamente il candidato del Pd così come ha fatto Pugliese a Crotone nel 2016. Questa la maggioranza che appoggia Nicodemo Parrilla alla Provincia. Si tratta dei consiglieri Armando Foresta, Giuseppe Renato Carcea, Dionigi Fera, Vincenzo Raffaele Lagani, Gennaro Le Rose e Vincenzo Secreti.

CHI E’ NICODEMO PARRILLA (http://www.iacchite.com/ndrangheta-maxi-blitz-stige-nicodemo-parrilla-creatura-del-potentissimo-enzo-sculco/)